Il film musical West Side Story è l’ultima magia del regista Steven Spielberg, ma anche un suo sogno che si è concretizzato e ha superato ogni attesa, forse anche la sua. Nelle sale cinematografiche il 23 Dicembre 2021, quindi per le feste natalizie, West Side Story è un sogno dell’infanzia di Spielberg, dove vengono raccontate le divisioni del mondo, adattate ai nostri tempi, per insegnare una storia universale composta da autenticità, da umanità e da verità. Un film sulla grande storia americana, che ricorda valori come appartenenza e memoria.

Steven Spielberg’s “West Side Story”

“Avevo dieci anni quando ho sentito per la prima volta il disco di West Side Story – dice Spielberg ieri in Global conference.

Soprattutto è la musica che non se ne andava dalla testa del regista. Così il suo sogno si è realizzato, il remake di un film rivoluzionario per quanto riguarda l’universo musicale che grazie a Robert Wise che, con questo lavoro – ispirato al musical di Broadway del 1957 con libretto di Arthur Laurents, parole di Stephen Sondheim (recentemente scomparso) e musiche di Leonard Bernsteinsi – portò a casa ben dieci Oscar.

West Side Story – Prologue – Official Full Number – 50th Anniversary (HD)


Nella trama di West Side Stiry troviamo un amore grande è tragico proprio come quello shakespeariano con un Romeo (Tony) e una Giulietta (Maria) nel West Side di New York, dove due gang si scontrano per il controllo del territorio in nome dell’odio razziale (i Jets e gli Sharks, rispettivamente indigeni e portoricani).


Nel cast degli attori vi sono:

Ansel Elgort (Tony), Rachel Zegler (María), Ariana DeBose (Anita), David Alvarez (Bernardo), Mike Faist (Riff), Josh Andrés Rivera (Chino), Ana Isabelle (Rosalía), Corey Stoll (Tenente Schrank), Brian d’Arcy James (Agente Krupke) e Rita Moreno (unica attrice del film originale nel ruolo questa volta di Valentina, proprietaria del negozio in cui lavora Tony).

Leggi anche: ZeroCalcare la serie su Netflix

Daniele Guidi Blog