Se Brescia è diventata la capitale della pace con il Festival della Pace che sarà attivo sino al 28 novembre, è presente con una mostra speciale anche San Marino Green.

La quarta edizione del festival è stata inaugurata lo scorso venerdì, nello splendido salone Vanvitelliano di Brescia con un messaggio di Roberto Cammarata presidente del consiglio comunale di Brescia e anima del festival.

“Pace e democrazia, dialogo e fratellanza, tutela dell’ambiente e rispetto delle minoranze sono tutti elementi inscindibili che si tengono fra loro”

Roberto Cammarata

Presenti anche il sindaco Emilio Del Bono, la vice ministra degli Esteri Marina Sereni, Setsuko Thurlow, sopravvissuta alla bomba atomica di Hiroshima, che ha voluto portare la sua testimonianza attraverso un toccante messaggio: “Dalla fine della Seconda Guerra Mondiale la pace non è mai stata messa in pericolo come adesso”.

Festival della pace 2021

Festival della pace: le mostre

Tra le mostre del Festival a Brescia, quella fotografica “Senzacqua: Suggestioni e suoni dell’acqua perduta”, con installazione con le opere donate dagli artisti agli Archivi Sostenibili, Collezione Permanente del San Marino Green Festival e ad ingresso gratuito dalle 15.30 alle 21.30 a Bunkervikin Via Federico Odorici, 6.

Inoltre:

  • La Cina NON è vicina. Badiucao – opere di un arista dissidente dalle 10 alle 18 Museo di Santa Giulia in Via Musei 81/b.
  • Untold stories, del fotografo Muhammed Muheisen, dalle 10 alle 18 all’Image Academy Brescia in Corso Giuseppe Garibaldi 16.
  • AT WORK! Lavoro, Società, Comunità nell’arte contemporanea, mostra d’arte contemporanea di artisti di diverse generazioni dalle 15 alle 19 sala Scacchi di Mo.ca, in via Moretto 78.
  • No more silence. Nome in codice Caesar, esposizione fotografica realtiva alle torture subite dai detenuti siriani nelle carceri sotto la dittatura di Assad, dalle 15 alle 19 a San Cristo, Centro Missionari Saverian, Via Piamarta 9.

Leggi anche: Totò a fumetti con L’erede di Don Chisciotte: la graphic novel