Il libro che racconta la grande storia di Salvador Dalì è “Il grande racconto di Dalì, ritratto di un genio”, a cura di Monia Rota.

Tutta una vita condotta come una grande, inesauribile esperienza artistica; la capacità strabiliante di inventare sogni sempre nuovi da tradurre in forme e colori. E poi la personalità eccezionale di un uomo che è stato pittore, scultore, scrittore, fotografo, cineasta, designer e sceneggiatore, sempre in bilico tra genio e follia, capace con il suo estro di permeare tutta l’arte del secolo scorso.

Ansa

Salvador Dalì abile pittore e disegnatore, ci ha regalato immagini suggestive e bizzarre attraverso le sue opere surrealiste. Si dice che fu influenzato dai grandi maestri del Rinascimento e viene riconosciuto da molti come un vero e proprio artista geniale. D’altronde Dalì è – oltre che uno dei massimi rappresentanti del movimento surrealista – uno dei più importanti artisti di tutto il ‘900.

Il libro “Il grande racconto di Dalì” ha raccolto così la sfida di narrare un artista tanto poliedrico, esaltandone le ossessioni e le peculiarità. In questo racconto vengono così svelati tutti gli aspetti della vita di un genio spagnolo, che non solo è riconsociuto per la pittura ma anche per le tante collaborazioni con

  • il cinema: con Luis Buñuel, Alfred Hitchcock, Walt Disney
  • il mondo della moda: con Elsa Schiaparelli e Christian Dior
  • la fotografia: accanto agli amici Man Ray, Brassaï, Cecil Beaton e Philippe Halsman.

Salvador Dalì, un libro artistico: l’arte è fatta per disturbare, la scienza per rassicurare

Per i più curiosi in questo secondo libro – edito da Assouline nel 2020 – si trovano invece anche i segreti inconfessati. Si tratta questa volta di una Magna Charta ella vita e delle opere di Salvador Dalì curata, nei testi e nelle scelte illustrative, dal celebre curatore e storico d’arte Paul Moorhouse. 194 pagine, 130 illustrazioni, 3 poster è questo un prezioso confanetto che raccolgono le opere e i segreti più preziosi di questo artista.

Leggi anche: La storia del jazz, il libro di Paulo Freso