Italia digitale: ecco i progetti chiave – di innovazione tecnologica – sui quali punta il Recovery Fund, il pacchetto di aiuti per stimolare l’economia europea, i cui finanziamenti arriveranno ai paesi membri Ue per un importo complessivo di 1.800 miliardi di euro. 

“Abbiamo la concreta possibilità di rendere l’Italia più verde, più digitale più innovativa, più sostenibile, più inclusiva. Investire nella scuola, nelle Università e nella Ricerca e nelle infrastrutture”.

Giuseppe Conte – CorriereComunicazioni.it, Via libera al Recovery Fund: svolta digitale per l’Italia?

Italia Digitale

I progetti sui quali il governo italiano sta puntando includono naturalmente la digitalizzazione del Paese: il 5g ad esempio e la banda ultralarga sono inclusi ma anche investimenti in nuovi progetti di intelligenza artificiale, l’agevolazione della transzione digitale delle Pmi o la modernizzazione dei sistemi di istruzione e ricerca.

Italia e Recovery Fund per una svolta Digitale

Anche se il focus è su banda ultralarga 5G, pagamenti digitali cahless, l’e-health e PA digitale, l’obiettivo rimane lo sviluppo sostenibile: nel piano italiano del Recovery Fund sono stati presentati 577 progetti per un progetto che sarà consegnato a Bruxelles all’inizio dell’anno prossimo.

Me vediamo i temi principali:

  • Intelligenza artificiale: piano straordinario da 1,7 miliardi “per rispondere ad alcune importanti sfide per diffondere l’I.A. nell’ecosistema economico e sociale
  • Strutture sanitarie: ove con una dotazione di portare con 500 milioni di euro si intende portare la fibra, con l’obiettivodi interconnettere 12 mila strutture sanitarie per rafforzarne la resilienza.
  • Scuola digitale: “transizione al digitale della scuola italiana, attraverso tre misure: a) la trasformazione dei 368.000 ambienti di lezione (classi e aule) in ambienti di apprendimento innovativi; b) la creazione di 2.700 laboratori (Digital Labs) per le professioni digitali del futuro (uno per ogni scuola superiore), connessi a 10 Gbps; c) la piena digitalizzazione delle strutture amministrative dell’istituzione scolastica”
  • Fascicolo sanitario e salute digitale a domicilio: iorganizzazione e la gestione dei servizi di cure domiciliari integrate attraverso l’utilizzo delle tecnologie digitali ed, in particolare, delle opportunità offerte dall’intelligenza artificiale (IA) e dall’evoluzione della rete (networking) 
  • e-Commerce: sviluppo di piattaforme di e-commerce locali su tutto il territorio italiano per il mantenimento della realtà imprenditoriale e tradizionale italiana.
  • Scrivania tecnologica portatile per migliorare l’efficienza della PA tramite l’utilizzo di adeguate strumentazioni digitali

Leggi lo speciale su Key4Bitz