Arte sostenibile: come il mondo dell’arte potrebbe rimanere insensibile agli attuali temi legati alla sostenibilità e ad un ambiente più vicino all’uomo e alla natura?

Ma chi sono gli artisti green e quali sono le opere legate ai temi cari alla natura e all’ambiente? Pongono le basi sull’arte concettuale della fine degli anni ’60 e dei primi anni ’70 e i loro temi abbracciano l’ecologia allargandosi a valori come la giustizia sociale, la non violenza e la democrazia. Usano materali di riciclo, esplorano nuove frontiere, sono dei visionari, ma presentano anche le prove oggettive degli effetti devastanti dei cambiamenti climatici.

Arte e sostenibilità

L’arte oggi ha davanti a sè un mondo in contnuo cambiamento e in un’era digitale dove si parla di rapporto tra artisti e tecnologia si cerca ispirazione anche dalla natura.

I temi sono legati all’inquinamento, ai cambiamenti climatici e l’intenzione è quello di informare sull’innovazione sostenibile, come i Cento globi per un futuro sostenibile. In questo progetto gli artisti sono stati chiamati ad interpretare il futuro del pianeta in un’esposizione open air alla Stazione Centrale di Milano. Così delle “tele sferiche” con la forma della Terra, sono state messe a disposizione della creatività dei giovani artisti e designer per trasformarsi in una installazione d’arte diffusa.

Ma non meno imprortante è una corrente artistica che, da moltissimo tempo – già dagli anni ’60 – trova la sua ispirazione e collocazione in natura. Forma d’arte contemporanea e chiamata l’arte della terra, la land art torna a meravigliare per prendere la forma di opere integrate a paesaggi incontaminati.

Arte sostenibile: la land art

La land art, o “earth art”, intesa come forma d’arte contemporanea, ha avuto i suoi timidi inizi tra il 1967 e il 1968 negli Stati Uniti: tra i principali pionieri “radicali” o “artisti eploratori” vi sono Michael Heizer, Robert Smithson, Walter De Maria, Richard Long, Dennis Oppenheim, Beverly Pepper, James Turrell e Christo, ma anche Robert Morris.

Nel seguente documentario si racconantano le loro prme imprese.

La storia della Land Art

Nata con l’intenzione di fare della Terra il proprio soggetto concettuale, sfruttando gli elementi della natura senza alterarla in modo permanente, questa forma artistica sta ottenendo sempre più interesse da parte del pubblico.

Ma all’epoca dei suoi esordi, la land art fu pensata come alternativa a musei e gallerie, e non fu subito apprezzata.