Petrolio in negativo: pandemia e contagio dei prezzi

Perchè il prezzo del petrolio è in negativo? E’ la prima volta nella storia che il prezzo del barile del greggio scende sotto lo zero.

Petrolio-in-negativo
Petrolio in negativo per la prima volta nella storia

Mentre il prezzo del petrolio scende a 5-10 dollari al barile in quasi tutto il mondo e si moltiplicano le aree con prezzi in negativo, i produttori sono disposti a pagare pur di liberarsi delle scorte che non riescono più a immagazzinare. Come è possibile e come si è arrivati a tutto questo?

IlPost.it ci spiega cosa sta succedendo e la risposta del calo di prezzo potrebbe sembrare piuttosto semplice: “gli effetti della quarantena […] hanno limitato enormemente l’utilizzo delle automobili, degli aeroplani e degli altri mezzi pubblici e privati. Meno spostamenti significa meno domanda di petrolio: quando la domanda di un bene scende, è abbastanza intuitivo che anche il suo prezzo cali”. Ma questa risposta potrebbe non essere ancora esaustiva, infatti nell’articolo si legge ancora che “per farlo calare fino ad arrivare in territorio negativo, però, è necessario che succeda qualcosa di speciale”.

Naturalmente c’è un ulteriore previsione che va ad aggravare la non rosea situazione: a causa della pandemia Covid-19 la domanda di carburanti rimarrà a lungo molto bassa. Inoltre sembra che lo spazio di stoccaggio a disposizione sia finito.In molti casi per farsi portare via il greggio si deve pagare: questo provoca prezzi negativi.

L’articolo è scritto in modo molto semplice, ricco di informazioni utili alla comprensione dell’attuale situazione.

Per leggerlo integralmente ecco il link: Com’è possibile che il prezzo del petrolio sia “negativo”?

Petrolio in “negativo” e il lockdown dei pozzi

Non ce lo saremmo mai immaginato: una lunghissima lista di produttori e compagnie sta per fermare le trivelle. Ne parla IlSole24Ore, dagli USA alla Nigeria sino ai produttori del Golfo del Messico, è prevista la chiusura dei giacimenti in attesa del risveglio dei consumi.

La domanda che ci potremmo fare ora è quanto tempo ha bisogno il mecato per riprendersi? Lo farà ma non in fretta. Nel frattempo qualcuno ci reagalerà il pieno di benzina? L’analisi è su Sole24Plus.