Coronavirus lockdown e riapertura: le imprese italiane, dal Nord al Sud, soprattutto le regioni più colpite, chiedono di poter ripartire dopo il blocco forzato. Gli investitori positivi per la fase 2, l’avvio della settimana sembra dare speranza alle principali economie mondiali.

Intanto, Lombardia e Veneto, Emilia Romagna e Marche sono le zone più colpite dalla pandemia Covid19 e dall’emergenza, ma in tutte le regioni italiane la situazione è disperata: si ha necessità di ripartire ma anche di tutelare la salute delle persone.

Coronavirus-lockdown-riapertura-imprese-fase-2

In Lombardia oltre 10 mila le aziende che premono per riaprire i battenti; in Veneto, nella sola provincia di Padova, circa 3.300 aziende hanno presentato la richiesta in prefettura per la revoca del blocco. La parola d’ordine anche in Emilia Romagna, in Toscana o Umbria è “ripartenza” contro l’incubo recessione: la richiesta è sempre a stessa “Fateci ripartire, in modo graduale, ma non tirate giù le saracinesche”.

Leggi la notizia su AGI – Da Nord a Sud è allarme imprese: “Fateci riaprire”

Coronavirus lockdown: liquidità alle imprese che hanno dovuto fermarsi

Liquidità per le imprese per 400 miliardi: 200 miliardi destinati al mercato interno e altri 200 al mercato dell’export. Queste sono le misure del decreto legge “Misure urgenti in materia di accesso al credito e rinvio di adempimenti per le imprese, nonché di poteri speciali nei settori di rilevanza strategica e di giustizia”.

Intanto il premier Giuseppe Conte afferma che si sta lavorando anche per un intervento molto più corposo, con un approccio sistemico per tutte le categorie in sofferenza. “Questa è un’emergenza non solo sanitaria – sottolinea Conte – ma economia e sociale ad un tempo. Il Dl Aprile conterrà strumenti di protezione sociale, sostegno alle famiglie e ai lavoratori, soprattutto quelli più in difficoltà”.

Tra le misure del decreto il rinvio delle scadenze fiscali per le imprese danneggite dalla crisi, il rafforzamento del Golden Power, la chiusura dei Tribunali e il rinvio delle elezioni regionali e comunali.

Leggi la notizia su WallStreetItalia.com – Coronavirus: via al decreto imprese, bazooka da 400 mld