Economia circolare: massimizzare le risorse per favorire l’innovazione e le piccole medie imprese (PMI). Daniele Guidi, economia e finanza sostenibile.

Secondo il Rapporto sull’economia circolare 2019 di Confindustria, l’Italia assumerebbe una posizione virtuosa nelle classifiche europee. Al secondo posto seguono Regno Unito e Germania, seguite da Francia e Spagna. Il report però, realizzato da Circular Economy Network, afferma anche che l’Italia non deve adagiarsi su tale ottimo risultato: sono evidenti infatti vistosi rallentamenti di cui bisogna tenere conto. Nel campo “Investimenti e occupazioni”, un punto debole è registrato in materia di input all’eco innovazione.

Per quanto riguarda invece il mercato delle materie prime e seconde, il tasso di utilizzo circolare di materia è sceso. L’Italia inoltre importa di più di ciò che esporta, il che significa che nn è ancora in grado di soddisfare la domanda.

Cosa occorre quindi per restare al passo? Bisogna puntare lo sguardo verso la ricerca, soprattutto l’innovazione e creare un Piano Nazionale: fattori positivi per la crescita.

Il rapporto sull’economia circolare in Italia, in sintesi, illumina 10 punti chiave tra cui:

  1. Diffusione della ricerca e delle buone pratiche.
  2. Necessità di una strategia nazionale
  3. Miglioramento dell’utilizzo degli strumenti economici
  4. Promozione della bioeconomia: che alimenti anche le filiere innovative
  5. Indirizzamento degli investimenti pubblici
  6. Programmi integrati di rigenerazione urbana
  7. Recepire in modo più rapido le direttive europee
  8. Attivazione di un efficace End Of Waste
  9. Assicurare le infrastrutture necessarie
  10. Estendere l’economia circolare al commercio online.

Prendi una cosa qualsiasi in natura e scoprirai che è legata a tutto il resto dell’universo.
John Muir (1838-1914),
Naturalista e attivista scozzese

Economia circolare
Economia Circolare [Fonte: Europarl.europa.eu]

Banca Intesa San Paolo ed economia circolare: incoraggiare i settori privati

In vista della nuova esposizione universale 2020 di Dubai, Banca Intesa San Paolo ha firmato un Memorandum con gli Emirati Arabi, per supportare le istituzioni locali verso l’ecomia circolare.

L’obiettivo del Memorandum of Understanding è quello di favorire i settori privati, le piccole e medie imprese e le startup, nello sviluppo di iniziative e joint-venture per realizzare nuovi investimenti in tecnologie innovative.

Tra le tematiche della nuova Expo 2020 vi è la sostenibilità, e le iniziative comprese nel Memorandum sono volte alla diffusione della conoscenza del modello circolare e ad evidenziarne i benefici economici ed ambientali.

Sviluppo sostenibile: Seize the Change

Oggi la sostenibiltà è al centro delle strategie di business anche delle imprese italiane: la terza edizione di Seize the Change, organizzato da Forbes a Le Village di Milano il 29 e 30 Geannaio 2020, si propone come catalizzatore di proposte per far avanzare l’agenda dell’integrazione della sostenibilità nel business del sistema Paese. 

Leggi tutto su: Forbes – Il futuro del Business sostenibile italiano.